Si è verificato un errore nel gadget

martedì 15 giugno 2010

DIARIO QUASI GIORNALIERO: AI TESTIMONIAL ECCELLENTI DELLA PUBBLICITA'

Non riesco a mettere il link al post che ho scritto il 6 marzo, sono mortificata, non ho fatto i compiti, sono una gran somara in blog: il voto è 4! Però lo trovate facilmente...


Continuerò a ridere delle cose che dice la signora Littizzetto? Conoscendomi, no...
Mi dispiace, ma - accidenti! - hai cosi' tanto bisogno di soldi, Luciana? Buttarsi via così...uffah. Ma ci credi sul serio a quelle minchiate dei polli liberi e vitelli sani? Ma ci credi veramente? MADDAI.
Non prendete il consumatore per il culo che poi diventa feroce, questa frase dovrebbe essere scolpita in marmo nelle testoline di ogni produttore, di ogni creativo e di ogni testimonial eccellente.

2 commenti:

  1. Secondo me quando ti arriva un azienda, che ti dice di voler usare la tua immagine per una campagna pubblicitaria e ti presenta un assegno con un congruo numero di zeri, non è che ci stai tanto su a pensare, ai polli e ai vitelli...

    Domanda: ma diventa feroce il culo o il consumatore?! ;)

    RispondiElimina
  2. Il consumatore..anche se l'idea di un culo feroce non sarebbe male!
    Certo per soldi si fa qualsiasi cosa anche buttare alle ortiche cretinate come l'etica,l'onestà intellettuale, la coerenza…Non sono l'unica a pensarla cosi riguardo la Littizzetto

    RispondiElimina

Nel caso lasciate la vostra opinione,fate in modo che io possa pensarvi con un nome,magari non quello vero se proprio non volete essere riconosciuti in mezzo a miliardi di persone,pensarvi come anonimi è brutto,mette tristezza