Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 2 luglio 2010

liquefatta, o sfatta secondo i punti di vista.

La città mi uccide (certo sarebbe stato più elegante "Londra mi uccide", vero Tullix? ), stare davanti al 27 pollici dell'iMac non mi abbronza e ho tutti i pensieri molli come caramelle mou lasciate in macchina .
Sono anche incazzata, avvilita e demotivata. Tutto non va...Oggi però ho sentito dire a mia madre che parlava con i postumi di una anestesia tronculare "ipotizzata" al posto di ipnotizzata, e ho deciso che mi piace questo termine, voglio farmi ipotizzare anche io, si mi piace essere IPOTIZZATA.
Domani torno allo stato solido, la capanna offre escursioni termiche notevoli; domani sera avrò il gorfino e dormirò con il pigiamino, mica nuda come ora.

Ma non sarebbe un'ideona lo schermo UVA a comando? mando una mail a Steve…

3 commenti:

  1. "London kills me", il film del 1991 di Hanif Kureishi o la sceneggiatura delle edizioni Anabasi del 1993 o quella di Baldini Castoldi Dalai del 1997?
    Talvolta io invece mi sento "ipotetizzato" e - più raramente - "ipoteticizzato", ma non reagisco tanto bene.
    L'iUVA, da quel che so ci stanno già lavorando, assieme all'iSpecchio delle mie brame.

    RispondiElimina
  2. il libro.mi piaceva il titolo. 1993.
    Ipotetizzato è na' schifezza,molto meglio ipotizzato.Chiedi a Zazie se non ci credi.

    RispondiElimina
  3. Passo per augurarti una spendida estate!!!!!!
    Ciao!

    RispondiElimina

Nel caso lasciate la vostra opinione,fate in modo che io possa pensarvi con un nome,magari non quello vero se proprio non volete essere riconosciuti in mezzo a miliardi di persone,pensarvi come anonimi è brutto,mette tristezza